Niente Twitter per gli azzurri

Niente Twitter per gli azzurri!

[di Jason Garrattley]

La notizia è della fine di marzo, ma solo adesso se ne inizieranno a vedere le conseguenze: nel corso di una riunione – la millesima! – della giunta nazionale del Coni è stato approvato un contratto da fare firmare agli azzurri in partenza per Londra.
No al doping, no alle scommesse, fin qui, tutto normale: ma da quest’anno ci sarà un ulteriore divieto da rispettare. Niente social network, e non solo per gli atleti azzurri, ma anche per le loro famiglie. Perché mai? Per non pagare la salatissima multa prevista, di ben centomila euro. Ma soprattutto per evitare di divulgare notizie sensibili, per esempio sul proprio stato di salute, o su quello di compagni o avversari.
Twitter e Facebook verranno monitorati nientemeno che dal Comitato olimpico internazionale, alla ricerca di status e tweet da silenziare.
Il motto delle Olimpiadi 2012 sarà: niente social, siamo inglesi?

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: