Father and Son: il record di Derek Redmond

Derek Redmond non è mai riuscito a realizzare il suo sogno di vincere le Olimpiadi. Dopo tre medaglie d’oro e una d’argento nella staffetta 4×400 metri ma, soprattutto, dopo una serie incredibile di infortuni e di operazioni, è entrato nella leggenda grazie a una storia che ben rappresenta lo spirito olimpico.

Barcellona, 1992. Derek si è sottoposto a ben otto operazioni e a chissà quante sedute di fisioterapia e di riabilitazione ma, a soli duecentocinquanta metri dal traguardo, si porta una mano alla gamba, si accascia sulla pista.
Si è fatto male di nuovo.
Si rialza, mentre i rivali finiscono la corsa, deciso a tagliare comunque il traguardo, saltellando sulla gamba sana.

Una scena bellissima e commovente, resa ancora più memorabile dall’arrivo del padre che, sfidando la sicurezza, lo abbraccia, lo consola, lo accompagna tra gli applausi dei sessantacinque mila spettatori che dedicano alla famiglia Redmond una standing ovation da brividi.
Un lieto fine che gli è costato la squalifica – per il comitato olimpico, Derek Redmond non ha finito la corsa – ma che è rimasto nella memoria di tutti quelli che, in diretta o in differita, dal vivo o grazie alla televisione, hanno assistito alla scena.
Quali saranno i momenti memorabili di queste Olimpiadi 2012? Vedremo. Intanto riguardiamo il taglio del traguardo di padre e figlio.

Annunci

Le Olimpiadi in 3D

Le Olimpiadi, per la prima volta in 3D

Tredici eventi come agenzia fotografica ufficiale del Comitato Olimpico Internazionale.
Sessanta fotografi.
Trentamila immagini.
Duemiladodici, l’anno delle Olimpiadi di Londra.
E tre dimensioni, 3D, per gli amici.

Stiamo dando i numeri? Non proprio. Parliamo dell’ambizioso progetto di Getty Images: seguire i giochi olimpici di quest’anno e documentarli attraverso l’utilizzo di immagini tridimensionali. Un cambio di prospettiva che arricchirà ulteriormente l’esperienza degli spettatori, anche di quelli che non potranno godersi dal vivo lo spettacolo più appassionante dell’anno.
Basterà collegarsi all’apposito sito per potere assaporare i momenti più belli delle Olimpiadi 2012 in tempo reale. E senza bisogno di occhialini.

Per avere un assaggio delle prossime Olimpiadi 2012, un video, direttamente dai tipi di Getty Images:

[Immagine di Fab.C]

Conto alla rovescia

londra 2012

Londra 2012

Due settimane di sport, 12000 atleti, 29 discipline, 302 medaglie d’oro in palio. In questo volume c’è tutto quello che bisogna sapere sulla manifestazione sportiva più importante.

Le Olimpiadi di Londra 2012 saranno l’evento sportivo dell’anno. E questo volume è la soluzione migliore non arrivare impreparati all’appuntamento, per conoscere storia, statistiche e curiosità su tutti gli sport della manifestazione sportiva più bella e coinvolgente della storia. Basta dare un’occhiata alla cerimonia di apertura dell’ultima Olimpiade, quella di Pechino 2008, per rendersene conto: un vero e proprio show, con un cast di 15000 persone e visto da miliardi di persone in tutto il mondo.

E ora, dopo 4 anni, le Olimpiadi tornano e con esse torna uno spettacolo grandioso ed emozionante: due settimane di agonismo e passione.

Chi trionferà nel medagliere? Questa guida agile e originale è una bussola utilissima per orientarsi nell’Universo delle Olimpiadi: un volume impedibile per tutti i fan di ogni sport, dal tiro con l’arco alla pallanuoto, dalla pallacanestro al triathlon, fino alla pallamano e al tennis da tavolo.

Per iniziare a farsi un’idea, in attesa delle Olimpiadi 2012, l’infografica animata di Robert Shaw che riassume cento anni di record:

[Illustrazione di Ana Gasston]

Dal 5 luglio in libreria: Olimpiadi – tutto quello che dovete sapere sull’orgia sportiva per eccellenza: la storia, le discipline, i record, gli eroi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: